WhatsApp Image 2022-05-31 at 02.53.19.jpeg

MONDAY 11 April 2022

LITHOSCAPE

 

LITOGRAFIA BULLA

&


DONATO PANACCIO

LitoScape is a generative electroacoustic sound experience that invites the viewer to enter the vertical and suspended space-time of craftsmanship. The various stages of the Bulla workshop's printing work generate an intricate soundscape thanks to a modular synthesis system that, starting from the materiality of the stone, creates textures, stamps and atmospheres that evolve organically over time. The composition urges you to slow down, listen actively and marvel at the creative process. The work is enriched by the use of low-frequency sound waves specifically designed to stimulate neurotransmitters such as serotonin, DHEA, endorphins and GABA that produce a state of deep relaxation and well-being.

Demosthenes Davvetas

Demostene Davvetas è nato ad Atene. Ha studiato alla Facoltà di Giurisprudenza dell'Università Aristotele di Salonicco e ha conseguito un dottorato in Estetica presso l'Università di Parigi VIII. È professore alla IESA di Parigi e tiene masterclass di Poesia e Arte Moderna all'Università di Parigi IV. Ha anche insegnato Filosofia dell'arte all'Università Nazionale e Kapodistriana di Atene, all'Università del Peloponneso, all'Università del Pireo, alla Strate École de Design di Sevres e al Créapole di Parigi. Ha inoltre tenuto seminari di Filosofia dell'Arte presso l'École des Beaux-Arts di Parigi e seminari di Filosofia delle Arti Applicate presso la Scuola di Ingegneria dell'Università di Patrasso. Tiene lezioni in molte Scuole d'Arte e Università.

SARA MASTROFINI

Sara Mastrofini è una danzatrice, insegnante di Danza e Pilates attualmente studentessa di Filosofia. Ha iniziato a danzare da quando aveva pochi anni e abitava ai Castelli Romani, Frascati dove è nata e cresciuta. Trasferitasi a Roma si è diplomata in danza contemporanea presso il D.A.F Dance Arts Faculty, centro artistico multidisciplinare dove ha avuto la possibilità di entrare in contatto con diversi coreografi europei e internazionali ed sperimentare stili e movimenti differenti. Dopo aver insegnato per tre anni danza contemporanea adesso è laureanda presso la Facoltà di Filosofia dell’Università La Sapienza di Roma, impegnata nello sviluppo di una ricerca sul processo di soggettivazione dell’individuo attraverso il corpo e il linguaggio non verbale, concentrandosi in particolar modo sull’analisi dell'improvvisazione nella danza, sullo studio dei movimenti “spontanei” del corpo, sul linguaggio non verbale e sul ruolo di questo nell’interazione con il sé e altri corpi.